Caso del mese - agosto 2020

Vacca da latte Kitty che soffre di una mastite acuta e di un’intossicazione


Prosegiumento del caso di agosto 2020. Voglia leggere la prima parte qui!

 

 

6a chiamata il giorno seguente verso sera:

Ora Kitty ha la febbre, già dalla mattina. La febbre è salita da 39.8°C a 40.0°C. Qual è la causa della febbre, la mammella o una metrite?

 

Da mezzogiorno Kitty soffre di una mastite alla mammella anteriore sinistra. La mammella interessata è dolente ed ingrandita, la secrezione è giallastra e acquosa. Anche la mammella posteriore sinistra sembra infetta perché non esce più latte, solo poca secrezione acquosa.

 

Kitty riesce ad alzarsi senza problemi. Ma gli occhi sono infossati e le corna e le orecchie sono fredde. Non suda più, le feci sono normali e il giorno precedente ha di nuovo ruminato. Beve, ma tendenzialmente troppo poco.

Ora ci sono delle perdite vaginali di un colore rosso-marrone ma senza nessun odore particolare. Innalza leggermente il dorso.

 

Il veterinario l’ha visitata e le ha somministrato degli antibiotici. Secondo il veterinario è sorprendente che Kitty abbia un così buon aspetto malgrado il suo stato. Le mucose sono belle rosa, il rumine lavora ma solo debolmente. La frequenza respiratoria è innalzata a causa della febbre. Si sdraia su ambedue i lati.

 

La consulente consiglia di continuare in aggiunto ai medicamenti del veterinario con il rimedio Carbo vegetabilis e di darle anche Pyrogenium.

 

7a chiamata il mattino seguente:

Ora ha iniziato a mangiare da sola senza dover essere pregata. La respirazione si è normalizzata ma Kitty è ancora molto stanca. La temperatura corporea è scesa un po’ a 39.5°C.

 

Dalla mammella sinistra anteriore esce di nuovo un liquido che ha le caratteristiche di latte che non è più acquosa ma più denso un po’ come del budino. Dalla mammella posteriore sinistra esce ancora una secrezione acquosa. Kitty viene solo munta con le mani. Anche dalle mammelle di destra esce solo pochissimo latte.

 

Le orecchie e le corna sono ancora fredde ma leggermente più calde del giorno precedente. Gli occhi non sono più infossati, sembrano svegli e più attenti. Kitty muove anche le sue orecchie. Produce più saliva del normale e gli occhi stanno lacrimando. A prima vista non sembra affatto malata.

 

 

 

Dal veterinario ottiene una polvere per stimolare il rumine. La consulente consiglia di continuare con i due rimedi omeopatici Pyrogenium e Carbo vegetabilis e di aggiungere Flor de piedra.

8a chiamata tre giorni dopo:

Kitty sta meglio. Non ha tanto appetito ma mangia da sola. La temperatura corporea è con 39°C ancora leggermente innalzata.

 

La mammella posteriore sinistra è dura come una pietra. Quella anteriore sinistra è molla e elastica, la secrezione è cremosa. Mungere è dolente. Viene munta solo con le mani ma non esce neanche 1l! L’allevatore smetterà di mungerla per farla riposare.

 

Kitty sta ancora salivando ma gli occhi non lacrimano più. Ora mangia anche del mangime concentrato. Beve ma troppo poco. Il muso è sempre bello umido. La respirazione è di nuovo normale. Sta con un gruppo di vacche che hanno appena partorito e si muove tanto.

 

La consulente consiglia di cambiare il rimedio e di somministrarle Mercurius solubilis. Inoltre consiglia di continuare con Flor de piedra. Smettere con gli altri rimedi.

 

9a chiamata dopo una settimana:

La temperatura corporea è ancora leggermente innalzata con 39°C. Mangia bene ma non ancora abbastanza. Rumina anche, all’incirca 50 volte per boccone.

 

La mammella anteriore sinistra è praticamente normale quella posteriore sinistra è più piccola e dura come una pietra ne esce una secrezione acquosa.

 

Tutto sommato Kitty è diventata più forte. Le feci sono normali. È più attiva e va spesso a mangiare. Il suo pelo ha un bell’aspetto. Non saliva più.

 

Sembra che Kitty c’è l’abbia fatta finalmente. La mammella sinistra posteriore è sicuramente persa quella anteriore sinistra dovrebbe normalizzarsi durante la prossima lattazione.

La consulente consiglia il rimedio Carbo animalis per il trattamento successivo.

 

Feedback dopo sei settimane:

Kitty non dà più nessun latte. Tuttavia si è ben ripresa e ha un buon aspetto. Il rumine è sempre bello pieno. Non era mai magra malgrado lo strapazzo.

Già una settimana dopo l’ultima chiamata ha raggiunto il gregge. Si comporta come prima!

Gli unghioni sono stati controllati e pareggiati. Non c’è nessun sintomo di un’ulcera o di un’infiammazione malgrado la sua grave malattia.

 

La mammella posteriore sinistra è ancora indurita. Le altre tre mammelle sono belle molle com’è normalmente quando una vacca è messa in asciutta.

 

Se Kitty dovesse entrare in calore verrà inseminata un’altra volta e può restare siccome è una delle vacche preferite!

 

La consulente chiede di controllare gli unghioni fra 2-3 settimane e di somministrarle il rimedio Acidum phosphoricum per sostenere la convalescenza.

 

 

 

Feedback dopo nove mesi:

Kitty sta alla grande. Poco dopo l’ultimo feedback è entrata in calore ed è stata inseminata per rimanere subito pregna. Ha trascorso l’estate in alpeggio.

Mammella: la mammella posteriore sinistra è ancora un po’ indurita, continuerà la sua vita con solo tre mammelle…

 

Feedback all’incirca un anno dopo la prima cura:

Un paio di giorni fa ha partorito dei gemelli, uno è morto. Il parto è stato introdotto siccome la cervice era rimasta chiusa malgrado le doglie. La placenta è uscita. Dà del latte su tutte le mammelle ma la mammella posteriore sinistra è ancora tre volte più grande del normale. Escono circa 4l da ogni mammella durante una mungitura.
Il test delle cellule è normale. Gli unghioni erano sempre buoni. Sembra solo un po’ stanca.

 

La consulente consiglia i rimedi Flor de piedra e Calcium carbonicum.

 

Feedback dopo dieci mesi:

Kitty sta benissimo. Il suo numero di cellule è buono e durante l’intera lattazione (120). Fra un mese sarà messa in asciutta.

 

Feedback dopo ben tre anni dopo la prima consulenza (aprile 2020):

Kitty vive ancora e ha partorito per l’ottava volta sei settimane fa. Attualmente dà ben 38l di latte al giorno. Il numero delle cellule era buono anche durante la settima lattazione (un medio di 188). La settimana passata è di nuovo entrata in calore.

La mammella posteriore sinistra è ancora più grande delle altre. Ma il numero di cellule è normale con attualmente 33. Kitty è il tesoro di tutti!


Il caso di Kitty dimostra che ne vale la pena di curare gli animali durante un lungo periodo dopo una malattia acuta e grave e di sostenerli omeopaticamente. Nessuno avrebbe mai creduto che Kitty avrebbe mai più dato del latte su tutte le mammelle. È molto interessante e gratificante di poter seguire degli animali per anni sia per noi consulenti che per gli allevatori.

 

 

Anticipazione:

Scrofa madre che non mangia prima del parto

Kitty
 
 
 

Previsione - ottobre 2020

Scrofa madre che non mangia prima del parto


Archivio: