Caso del mese - luglio 2020

Geya, vacca da latte con dei problemi acuti dopo un’esplorazione rettale


La vacca da latte Geya soffre di emorroidi che si sono aperte e che le fanno male. Questo è avvenuto dopo un’esplorazione rettale pochi giorni fa per verificare se è gravida. Dopo l’esplorazione rettale ha sanguinato fortemente dall’ano e il tessuto cutaneo era gonfiato. L’allevatrice le ha somministrato Arnica. I sintomi sono migliorati velocemente ma adesso sembra di nuovo più sofferente.

Durante la defecazione cammina lentamente e ne escono solo delle piccole porzioni.

Inoltre il test di Schalm (determinazione del numero di cellule) della mammella posteriore sinistra è spesso positivo negli ultimi due anni. Perciò questa mammella viene munta separatamente.

La consulente consiglia il rimedio Ignatia come rimedio acuto contro le emorroidi aperte e dolenti. I problemi cronici con la mammella andranno discusso separatamente in un secondo momento. Al momento è importante che si stabilizzi la situazione acuta delle emorroidi.

 

Feedback quattro giorni dopo:

Geya sta molto meglio. Riesce a defecare delle quantità più grandi e sente meno dolori.

Gli allevatori vogliono ancora aspettare di affrontare i problemi con la mammella.


3a chiamata tre settimane dopo:

L’allevatrice chiama di nuovo la linea speciale per parlare della problematica cronica con la mammella posteriore sinistra.

Geya si trova alla fine della ottava lattazione. La mammella interessata è di nuovo ingrandita ancora dolente e anche il latte è visibilmente alterato.

Geya è gravida da circa 6 mesi. Rimane però gravida solo ogni due anni. Due anni fa Geya ha partorito dei gemelli sull’alpeggio. La placenta è uscita senza problemi dopo il parto. Al momento dello svezzamento dei gemelli si è manifestato il problema con la mammella.

La mammella in sé non era mai alterata, mal soltanto il test di Schalm della mammella posteriore sinistra risulta fortemente positivo.

 

Geya è la matriarca della mandria sa bene quello che vuole. Si mostra rabbiosa con le sue colleghe e le caccia via continuamente. In questa azienda i vitelli rimangono per tre mesi dalla madre. Geya bada sempre bene ai suoi vitelli. È una vacca molto grossa e massiccia. Non mostra mai chiaramente quando entra in calore.

Per quanto riguarda il mangiare fa la capricciosa ed è solita guardare dalla vicina se per caso questa ha un cibo migliore. Mangia avidamente butta il fieno fuori dalla mangiatoia e va spesso a leccare il sale.

Lo sterco ha un buon aspetto con una forma bella rotonda.

La consulente consiglia il rimedio Aurum metallicum.


Feedback dieci giorni dopo:
Si è verificato un miglioramento del 95%. È stato possibile mungere tutte e quattro le mammelle di Geya normalemente con la macchina per la mungitura. Il test di Schalm della mammella posteriore sinistra è ancora positivo ma solo minimamente. Adesso è stata messa in asciutta.

 

Osservazioni sul caso:

Similia similibus curentur – curare il simile con simile. Il principio guida dell’omeopatia.

Se è adatto allora aiuta !

Spesso le problematiche croniche delle mammelle con il numero alto delle cellule da mesi sono difficile da curare. Questo vale sia per l’omeopatia che per la medicina tradizionale. Il caso di Geya dimostra però che è tuttavia possibile provocare in pochi giorni un significativo miglioramento di una problematica cronica che persiste da tanto tempo. Anche per noi esperti è sempre meraviglioso vedere che certe volte possa andare molto velocemente con un unico rimedio.

In questo caso Aurum è particolarmente adatto a Geya. Copre non soltanto la problematica con la mammella e il suo carattere rabbioso ma anche i sintomi precedenti delle emorroidi. Questo caso dimostra chiaramente quanto la storia clinica sia importante nell’omeopatia – prendere degli appunti per ogni animale ne vale decisamente la pena !

 

 
 
 

Previsione - agosto 2020

Un caso molto interessante in due parti La aspetta : la vacca da latte Kitty con una mastite acuta e un’intossicazione


Archivio: